Samsung reagisce in modo singolare al ban australiano

Gli avvocati della società sudcoreana hanno reagito al ban del Galaxy Tab in Australia definendolo “grossly unjust”, ossia “grossolanamente ingiusto”.

È solo l’ennesimo colpo perpetrato dalla Apple ai danni dell’azienda asiatica. Ormai sembra una tendenza internazionale quella di bloccare le vendite dei dispositivi per “furto di proprietà intellettuale”, lo si è già visto in maniera eclatante in Germania così come in altri paesi. Ma perché la Apple si ostina a far battaglia? Ha forse intenzione di monopolizzare il mercato?

Ancora più interessante il fatto che nei dispositivi di Cupertino sia presente un chip prodotto dalla Samsung, in Texas. L’A6 per intenderci. L’incapacità di non saper sviluppare processori è così frustrante per loro?

Ne riparleremo quando compreranno i brevetti sulle figure geometriche, allora sì che dovremmo preoccuparci!

Annunci

Pubblicato il novembre 26, 2011, in Guerra ai Brevetti, Samsung con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: