Breathalyzer, misura il tuo tasso alcolemico su Android

Breathalyzer è un interessante progetto che ci permette di misurare il nostro tasso alcolemico su Android.

Come si nota nel video proposto, esso può fare utilizzo di un dispositivo collegato tramite Bluetooth o USB che trasmette le informazioni richieste all’applicazione sul nostro smartphone / tablet.

Per gli smanettoni sarà possibile creare degli DIY device a supporto.

Samsung reagisce in modo singolare al ban australiano

Gli avvocati della società sudcoreana hanno reagito al ban del Galaxy Tab in Australia definendolo “grossly unjust”, ossia “grossolanamente ingiusto”.

È solo l’ennesimo colpo perpetrato dalla Apple ai danni dell’azienda asiatica. Ormai sembra una tendenza internazionale quella di bloccare le vendite dei dispositivi per “furto di proprietà intellettuale”, lo si è già visto in maniera eclatante in Germania così come in altri paesi. Ma perché la Apple si ostina a far battaglia? Ha forse intenzione di monopolizzare il mercato?

Ancora più interessante il fatto che nei dispositivi di Cupertino sia presente un chip prodotto dalla Samsung, in Texas. L’A6 per intenderci. L’incapacità di non saper sviluppare processori è così frustrante per loro?

Ne riparleremo quando compreranno i brevetti sulle figure geometriche, allora sì che dovremmo preoccuparci!

Kinect per Windows: s’ha da fare!

Qualche settimana fa la Microsoft aveva annunciato la possibilità di implementare il Kinect su sistemi operativi Windows, quali Vista, 7, XP… L’idea era di arginare il problema derivante dall’Open Kinect e di reindirizzare il mercato del sistema motion capture nuovamente in casa madre.

La svolta ufficiale è stata data con la distribuzione delle SDK agli sviluppatori, scelta che metteva bene in chiaro le loro intenzioni.

Il sistema potrà essere usato principalmente nelle conferenze, potrà essere da supporto a portatori di handicap, o addirittura a  chirurghi in sale operatorie. Tutto ciò necessiterà che il sistema sia real time e quindi infallibile.

In un blog post della Microsoft risalente a quattro giorni fa, tutte le informazioni necessarie per gli sviluppatori che vogliono cimentarsi in questo nuovo mondo, così stimolante perché similarmente fantascientifico.

Via pcworld

Disponibile Cinelerra 2.2 per Ubuntu

Cinelerra è uno dei più famosi software di editing video freeware in circolazione. Non dispone di un’interfaccia grafica di prim’ordine, ma è senza ombra di dubbio uno dei più validi nell’ambiente e per professionalità e per potenzialità.

Nella nuova versione (2.2) sono stati risolti i problemi riguardanti i commenti alle etichette, sono stati aggiornati i campioni audio e sono stati in generale apportati notevoli miglioramenti con delle patch fornite da Herman Vosseller. Ulteriori informazioni le potete trovare in questa pagina.

Per installarlo su Ubuntu basta mandare da terminale

sudo add-apt-repository ppa:cinelerra-ppa/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install cinelerra

Via lffl.org

Creare un finto virus col Notepad

Un trucchetto stupido, utilizzabile in tanti modi e in diverse situazioni, può essere quello di far credere di essere dei veri e propri hacker a chi, di informatica, capisce poco e niente.

È possibile ricreare una sorta di test virus col notepad da un sistema Windows, nel modo che andremo a descrivere. Basta infatti copiare e incollare il seguente codice:

X5O!P%@AP[4\PZX54(P^)7CC)7}$EICAR-STANDARD-ANTIVIRUS-TEST-FILE!$H+H*

e salvarlo in un file .txt. Dopo qualche attimo, il vostro antivirus riporterà il messaggio di avvertenza che identificherà l’errore. Leggi il resto di questa voce

JayCut per il video editing online

JayCut è un software online sviluppato per la gestione e la modifica di filmati. Anch’esso fa parte della categoria “posso farlo on line” come trattato precedentemente con Sliderocket.

Le API ben sviluppate permettono di caricare il video completato direttamente su YouTube, senza bisogno di ricorrere prima all’utilizzo della memoria di massa.
L’interfaccia è identica a quella dei più noti software per il video-editing, quali iMovie, Movie Maker, Cinelerra, e altri freeware o a pagamento, sono disponibili transizioni, title e gestione audio.

Leggi il resto di questa voce

Download video da YouTube con DownloadTube

Sono veramente tantissimi i nomi di software, online e non, che permettono di acquisire video dalla nota piattaforma YouTube sul proprio computer. Uno dei tanti, molto valido e semplice è DownloadTube.

C’è da dire che non è molto conosciuto come sistema, nonostante, a mio parere, sia uno dei migliori sul campo. Perché dico questo? Semplice. La grafica essenziale e diretta, lo stile preciso e attento ai dettagli, la comodità d’uso e la variegata mole di estensioni lo rendono nettamente superiore agli avversari.

Leggi il resto di questa voce

[BTTP] Il Motorola 68000 {4/4}

Ultimo post della nostra rubrica sul processore di casa Motorola. L’argomento è la gestione delle interruzioni.

Quando un’operazione maligna rischia di impossessarsi della risorsa processore, compromettendo il corretto svolgimento delle rimanenti, si è soliti utilizzare come soluzione il meccanismo delle interruzioni.

I metodi per la selezione delle interruzioni sono diversi, noi affronteremo quello del processore che stiamo trattando. Il 68k usa il metodo che va sotto il nome (solitamente) di interruzzioni vettorizzate. Nello SR ci sono tre bit, che identificano la priorità dell’interruzione. Più alta è la priorità, più possibilità ci sono che l’interruzione venga servita.

In che senso venga servita?
Le interruzioni vanno gestite con una serie di processi hardware e software che prendono il nome di ISR, ossia Interruption Service Routine,  procedure atte appunto alla gestione dell’interruzione.

Il metodo vettorizzato consiste nella selezione, in 8 bit, di una certa cella di memoria, contenente l’entry point (indirizzo) della ISR corrispondente. Quindi, il processore invia una stringa, identificabile come un valore numerico naturale, variabile da 0 a 255 che punta ad una locazione in memoria, e questa, a sua volta, punta all’entry point della ISR.

Link articoli: 123

Sliderocket – Online Presentation Tools

Se si ha necessità di rimpiazzare in modo semplice e veloce programmi quali Power Point della suite Office, Sliderocket è il sito che fa per voi.

Il software online permette di creare presentazioni di ogni genere e di esportarle nel formato adatto alle vostre esigenze. Incantevole l’aspetto grafico, stupenda la capacità che hanno avuto gli sviluppatori di rendere così semplice l’utilizzo.

È necessaria, ovviamente, una connessione ad internet per poterlo utilizzare, in quanto è web-based.

Come riportato dal sito:  “It’s the only presentation software that allows you to create stunning presentations, manage them intelligently, share them securely and then measure the results.

Nel sito si può anche trovare un marketplace, utile se si voglio utilizzare espansioni specifiche. L’interfaccia così intuitiva lo rende veramente unico, quindi nel complesso è meritevole.

Altra importante funzione, quella di poter importare progetti salvati sulla memoria di massa del proprio PC, ossia, presentazioni power point che si vogliono magari rivedere e sistemare da diversi computer, senza l’obbligo di salvare e modificare lo stesso file più volte. Comodo.

I Can’t find my Phone

Capita smesso di smarrire il proprio telefonino in giro per casa o in ufficio. La cosa si fa irritante quando non si ha a disposizione alcun modo per ritracciarlo.

Un buon serizio può essere I can’t find my phone, sviluppato da Dave Dawson.

Can't

Basta inserire il proprio numero di telefono (ed eventualmente il codice nazionale) per far squillare il proprio telefonino in modo da ritrovarlo. Alle volte può essere un servizio molto comodo.

Facebook Gmail MySpace Stumbleupon Twitter

Social Bookmarking Links

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: